aniti

Altra Economia. Lab

cittadinanza-ico
Il Baratto della raccolta differenziata è realtà

Il Baratto della raccolta differenziata è realtà

09.09.15, Manuela De Franco

Un’idea innovativa che permette di promuovere la raccolta differenziata e l’acquisto di prodotti a km zero

Nel Comune di Piazza Armerina (Enna) è nato il primo centro di raccolta dei rifiuti riciclabili, il cui scopo è che gli abitanti della città abbiano la possibilità di conferire materiali riciclabili ben differenziati in: carta, vetro, acciaio, plastica, in modo tale che possano essere recuperati, ricevendo in cambio tanti punti da utilizzare per l’acquisto di pasta, marmellate, pesce, miele e altri generi alimentari e non, o da donare per finalità sociali.

Tutto questo succede a Piazza Armerina, in provincia di Enna, dove è stata inaugurata pochi mesi fa l’Ecostazione, nata grazie al progetto “Piazza verso rifiuti zero” che ha in programma per i prossimi mesi tante altre attività, dedicate a grandi e piccini e tutte all'insegna del rispetto della natura: iniziative di educazione ambientale, concorsi nelle scuole, seminari sugli stili di vita ecosostenibili.

L’iniziativa è promossa da Legambiente Piazza Armerina in collaborazione con associazioni, organizzazioni e istituzioni locali ed è sostenuta dalla Fondazione CON IL SUD. Il progetto si pone l’obiettivo di promuovere la strategia di “Rifiuti Zero” nel comune di Enna, attraverso la realizzazione di un Ecopunto e una serie di attività e progetti sull’educazione ambientale parallele e trasversali rivolte alla sensibilizzazione della popolazione. Ecopunto è un marchio registrato che permette l’apertura di negozi di baratto.

L'idea è rivolta alla promozione e diffusione della raccolta differenziata e si basa su un modello operativo, gestito attraverso una serie di strumenti tecnici quali palmari, touchscreen e con l’ausilio di un software gestionale che assicura al cittadino flessibilità e correttezza delle procedure e all'amministrazione pubblica la trasparenza dei dati.

Nello specifico è prevista la creazione di una piattaforma telematica che consenta il baratto di beni usati, in cambio di “crediti virtuali solidali”, con tutti i soggetti iscritti al servizio che utilizzano annunci per promuovere o i loro oggetti, o il loro tempo utile (competenze, consulenze, saper fare in generale), uno strumento del tutto simile al Baratto e Banca del tempo già presente sulla Piattaforma Risorgimenti.Lab.

Nel prossimo futuro il Comune di Piazza Armerina (Enna) prevede la realizzazione dell’evento “ScART’ in PIAZZA” durante il quale giovani artisti creeranno opere d’arte utilizzando materiali di scarto e veri e propri rifiuti; un percorso di formazione presso gli opifici locali, per favorire il ripristino delle funzionalità di beni altrimenti destinati alla discarica e, infine, incontri di educazione ambientale su tematiche inerenti modalità di acquisto e consumo più consapevoli che mirino alla riduzione dei rifiuti.

http://www.comune.piazzaarmerina.en.it/

http://piazzambiente.blogspot.it/

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa