aniti

Cultura e Creatività. Lab

cittadinanza-ico
BANDO RICERCA

BANDO RICERCA "CREATIVE EUROPE (2014-2020) - CULTURE SUB-PROGRAMME"

20.01.14, Francesco Gaglianese

Aperta la call per Europa creativa (2014-2020)-Sub-programma Cultura-Scadenza 05.03.2014

I settori della cultura e delle professioni creative contribuiscono in Europa in modo significativo allo sviluppo sociale ed economico degli Stati membri e delle regioni, ma le imprese creative hanno difficoltà ad attirare gli investimenti necessari per convertirsi alle tecnologie digitali e accedere così a nuovi mercati. Lo stesso vale per gli Stati Membri che causa la crisi economica, hanno grandi difficoltà a sostenere la cultura e le imprese creative. 
La DG Istruzione e Cultura della Commissione europea ha deciso di rispondere a queste sfide presentando Europa Creativa, programma quadro per i settori culturali e creativi nel periodo 2014-2020. All'interno del programma si è evidenza il bando Creative Europe (2014 - 2020) - Culture Sub-programme in scadenza il 05-03-2014. Si evidenzia, in particolare, la sezione relativa a:

"European cooperation projects" che riuniscano organizzazioni culturali e creative di diversi paesi nella realizzazione di azioni/attività di networking, settoriali o transettoriali (es: performing arts, patrimonio culturale, arti visive, design e arti applicate, letteratura, libri, lettura, architettura).


OBIETTIVI SPECIFICI

Attraverso un approccio interdisciplinare e transettoriale, il finanziamento di "European cooperation projects" sarà finalizzato ai seguenti obiettivi:

  1. rafforzamento della capacità dei settori culturali e creativi di operare a livello transnazionale e internazionale attraverso: 
    •  azioni che forniscano agli operatori competenze, capacità e know-how adeguati a contribuire al rafforzamento dei settori culturali e creativi, anche promuovendo l'adattamento alle tecnologie digitali, sperimentando nuove modalità di coinvolgimento del pubblico destinatario delle opere/performances e nuovi modelli imprenditoriali e gestionali;
    • azioni che consentano agli operatori di collaborare a livello internazionale e di internazionalizzare le loro carriere e attività anche lungo termine; − azioni che rafforzino le organizzazioni culturali e creative in Europa e la collaborazione in rete a livello internazionale, al fine di facilitare l'accesso alle opportunità professionali.
  2. promozione della circolazione e della mobilità transnazionale delle opere e degli artisti, attraverso:
    • azioni che promuovano attività culturali di respiro internazionale quali mostre, scambi e festival;
    • azioni che contribuiscano alla circolazione della letteratura europea onde garantire la più ampia accessibilità possibile;
    • azioni finalizzate alla promozione e radicamento dell'interesse da parte del pubblico ("audience development") nei confronti delle opere culturali e creative europee, oltre che verso il patrimonio culturale tangibile e intangibile; migliorare l'accesso e la fruibilità del settore culturale/creativo da parte di diverse categorie di pubblico/audience.

DESTINATARI:

operatori (es. associazioni e istituzioni culturali, fondazioni, case editrici, enti pubblici, industrie culturali e creative, università /centri di ricerca) attivi nel settore culturale e creativo da almeno 2 anni e che abbiano la sede legale in uno dei paesi partecipanti al Programma Europa Creativa (UE 28, Iceland, Liechtenstein, Norwey, Albania, Bosnia-Herzegovina, Former Yugoslav Republic of Macedonia, Israel, Moldova, Montenegro, Morocco, Republic of Serbia, Switzerland and Turkey).


TIPOLOGIA DI PROGETTI:


Category 1 - Smaller scale cooperation projects: progetti finalizzati alla realizzazione di un programma comune tra almeno 3 operatori culturali di almeno 3 paesi partecipanti, attivi all'interno di uno stesso settore o in settori diversi.
Durata: fino a 48 mesi
Finanziamento: fino al 60 % dei costi ammissibili, fino a 200.000 euro

Category 2 - Larger scale cooperation projects: progetti finalizzati alla realizzazione di un programma comune tra almeno tra almeno 6 operatori culturali con sede in almeno 6 paesi partecipanti, attivi all'interno di uno stesso settore o in settori diversi, per la progettazione e realizzazione di attività e azioni culturali comuni.
Durata: fino a 48 mesi


Finanziamento: fino al 50 % dei costi ammissibili, fino a 2.000.000 euro.


Per Ulteriori Informazioni:

http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/calls/call-eac-s16-2013-cooperation_en.htm

Allegato:

Download
© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa