aniti

Cultura e Creatività. Lab

cittadinanza-ico
SARDEGNA DIGITAL LIBRARY

SARDEGNA DIGITAL LIBRARY

16.11.13, Francesco Gaglianese

La libreria digitale (documenti, filmati, audio etc.) che racconta la Regione Sardegna

La Digital Library è un portale contenente un archivio, costantemente aggiornato, di contenuti digitali della Regione Sardegna. I contenuti provengono dai siti tematici regionali, dagli archivi dell'Istituto Luce, Rai, Isre, Esit ed Ersat e da contributi individuali di autori sardi. Il sito raccoglie e mette a disposizione di tutti i contenuti più significativi del patrimonio della Sardegna; i siti tematici diventano fonte ed espositori parziali degli stessi contenuti della Digital Library. Il Progetto è stato realizzato in Sardegna nel 2007 e costituisce per il territorio la memoria storica in formato digitale, quindi fruibile per chiunque abbia accesso ad internet. L'obiettivo del portale è la diffusione della cultura su larga scala, coinvolgendo il cittadino nella coproduzione. Questi ultimi, infatti, possono inserire i propri contenuti. Il progetto Sardo è unico proprio per questo perché In Italia le Digital library esistenti riguardano la raccolta di materiali relativi a singoli settori scientifici, secondo il modello dell'enciclopedia. La Regione Autonoma della Sardegna ha portato quindi, una grande innovazione perché ha realizzato un progetto attraverso il quale ha inteso raccogliere e valorizzare l'immenso patrimonio culturale sardo mettendolo a disposizione di tutti, creando così una vera e propria memoria storica di un'intera Isola. Essa però è solo una gamba di una buona politica pubblica in ambito culturale, che pone in essere interventi di valorizzazione della cultura attraverso tre strumenti: Sardegna Biblioteche, Sardegna Cultura, e per l'appunto Digital Library Sardegna. La costruzione incrementale di una enciclopedia riferita al territorio è solo uno degli interventi della Regione, rispondente anch'esso ad un percorso di partecipazione in ambito culturale fatto da e per i cittadini. Il progetto è trasferibile ad altri territori, ma è impossibile senza una forte informazione e animazione delle comunità territoriali. Queste sono indispensabili per la progettazione e implementazione della digital library. Infatti, la raccolta dei contenuti dovrà rispettare un modello di tipo incrementale, che permette agli utenti registrati di caricare i materiali o di fruire degli stessi.

Per ulteriori informazioni:

http://www.sardegnadigitallibrary.it/

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa