aniti

Inclusione Sociale. Lab

cittadinanza-ico
Babyloss Awareness Day

Babyloss Awareness Day

12.10.15, Manuela De Franco

Solidarietà sensibilizzazione e supporto per chi soffre la perdita prematura di un bambino

Il 15 ottobre presso la Casa delle culture di Cosenza alle ore 17:00 l’Associazione CiaoLapo Onlus (apartitica, apolitica e aconfessionale) promuove il “Babyloss Awareness Day”, giornata di informazione, sensibilizzazione e sostegno a chiunque perda un bambino durante la gravidanza o dopo la nascita con il supporto di Mammachemamme punto di riferimento per tutte le famiglie della città.

A Cosenza, il Gruppo Ama Parole in ConTatto, l’Associazione MammacheMamme e l'Associazione CiaoLapo Onlus (unica associazione in Italia scientifico – assistenziale, per la tutela della gravidanza a rischio e della salute perinatale), presentano #RompiamoIlSilenzio, un progetto che intende, attraverso il suo svolgimento, sostenere una campagna di sensibilizzazione alla delicata tematica del lutto perinatale.

Qui di seguito, il programma del BABYLOSS 2015

. A. INCONTRO/CONFRONTO: “ROMPIAMO IL SILENZIO” Realizzazione di una tavola rotonda tra giornalisti, Gruppo AMA Parole in ConTatto e cittadinanza.

B. Performance "Il SUONO DELLE FARFALLE" a cura di Dario De Luca (Scena Verticale) e Serena Bucca (PagliaSSi.it) Un momento performativo all’interno del quale attori professionisti e non, coinvolti e sensibili al tema, saranno guidati, attraverso la regia di Dario De Luca (Scena Verticale), nella messa in scena di una performance di stampo teatrale: tale performance è tratta dal testo di Claudia Ravaldi (presidente CiaoLapoOnlus), e scritta da Serena Bucca (Soc,Coop.Pagliassi.it), con la consulenza della dott.ssa M. Cecilia Gioia (presidente Associazione MammacheMamme).

C. INSTALLAZIONE delle “CANDELE DEL RICORDO”

D. FLASH MOB PERFORMATIVO all’interno del quale saranno lanciati in contemporanea un numero di palloncini di CiaoLapo lanciati ad elio.

E. DOCUMENTAZIONE VIDEO Servizio di documentazione video a cura di LaGo Film, al fine di documentare e veicolare lo svolgimento della giornata.

Inclusione sociale per chi soffre significa anche non dimenticare e sensibilizzare la comunità tutta verso tematiche così delicate ed importanti.

Per info 388/3620740

http://www.mammachemamme.org/

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa