aniti

Inclusione Sociale. Lab

cittadinanza-ico
CASA ALLA VELA

CASA ALLA VELA

16.03.15, Alessia Tenuta

Un progetto di “abitazione collaborativa” che coniuga insieme il modello del senior cohousing con la soddisfazione delle esigenze delle giovani generazioni

“Casa alla vela” è un ambizioso progetto di innovazione sociale intrapreso dalla SAD, una società cooperativa sociale che opera nella Provincia di Trento. Il progetto nasce a seguito di un’attenta analisi dei bisogni delle condizioni della popolazione anziana nella comunità trentina. Si colloca in una fase intermedia tra l’assistenza domiciliare e la casa di riposo, infatti è pensato per quella fascia di popolazione anziana autonoma che comunque necessita di nuovi stimoli, promuovendo diverse forme di socialità, aiuto reciproco e ottimizzazione delle risorse.

Gli obiettivi principali di questa iniziativa consistono innanzitutto nell’offrire a persone anziane autosufficienti la possibilità di vivere in maniera più serena e sicura la parte della propria vecchiaia in cui il rischio di solitudine è grande, dare la possibilità agli anziani e alle loro famiglie di dividere i costi (vitto, assistente familiare ecc.), ottimizzare le risorse presenti sul territorio generando un beneficio per l’intera comunità e infine apportare nuovi stimoli generati dalla convivenza e dall’interazione con gli altri inquilini. In queste condizioni, soggetti autonomi o parzialmente autonomi possono tranquillamente evitare o posticipare l’entrata in casa di risposo. Mettendo in comune spazi, risorse ed energie, persone anziane ultra-ottantacinquenni, possono non solo convivere, ma anche trovare una fonte di risparmio, di esperienze, di stimoli e di salute, o in poche parole, una fonte di benessere.

La piccola comunità è affiancata da un’attività di supervisione da parte di operatori della SAD, che assieme alle assistenti familiari e alla rete di volontari, assicura un sostegno per attività ricreative, uscite, cura dell’orto comune, spesa a domicilio. Inoltre, gli anziani possono contare sulla collaborazione e l’aiuto di un piccolo gruppo di giovani, che abitano al secondo piano della struttura, favorendo così lo scambio intergenerazionale.

Sono tutti coinvolti nella produzione sociale del welfare: Stato, Terzo settore e famiglie. Oggi il superamento della crisi richiede soluzioni partecipate, frutto della della collaborazione tra i vari attori.

http://www.cooperativasad.it

 

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa