aniti

Area Urbana Cosenza - Rende. Lab

Alternative alla crisi

Alternative alla crisi

23.07.15, Alessia Tenuta

Ricevere servizi, cibo, medicinali e visite mediche senza spendere denaro, la soluzione alla mancanza di liquidità di oltre 1000 catalani

A Barcellona chiunque può offrire ore di lavoro o pagare con ecos, la moneta alternativa e ottenere diversi servizi necessari della vita quotidiana. Tutto ebbe inizio qualche anno fa, nel carrer de Sardenya di Barcellona, vicino la Sagrada Familia, dove sono state avviate varie attività come doposcuola, corsi, laboratori e alloggi. Successivamente è stato istituito anche il centro medico, con dieci sale attrezzate, un’equipe di quindici persone tra infermieri, medici, psicologi, terapeuti, biomedici, specialisti in agopuntura.

Si paga con le ore di lavoro, in segreteria o nell’asilo nido che accoglie i bambini del quartiere tra gli 0 e i 3 anni, oppure con la moneta locale: l’ecos. Si tratta di una moneta libera che non è stampata e che serve per qualsiasi commercio che si vuole fare all’interno della rete o anche a coloro che forniscono servizi esterni alla rete, come per esempio da un’oculista, dentista o dagli agricoltori che hanno aderito a questo movimento a misura d’uomo.

Le comunità si attivano per combattere la crisi economica e per risolvere problemi quotidiani che il sistema non riesca più ad affrontare. Il modulo di Baratto e Banca del tempo di Risorgimenti.lab, supporta lo scambio di beni e di prestazioni di servizi in uno spazio solidale di incontro, utilizzando un sistema di crediti come moneta alternativa.

http://www.dionidream.com/almeno-1200-catalani-si-autogestiscono-con-moneta-educazione-e-sanita-propria/

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa