aniti

Area Urbana Cosenza - Rende. Lab

Circolo Culturale Popilia

Circolo Culturale Popilia

16.08.15, Manuela De Franco

Accoglienza, integrazione e solidarietà sono alla base dell’agire del Circolo Culturale Popilia sul territorio cosentino

L’Associazione ha mosso i suoi primi passi intorno agli anni ottanta per poi sorgere con atto pubblico nel 1990, in un primo momento è stata fatta soprattutto attività di ascolto ed accoglienza delle famiglie rom, ma sono state svolte anche iniziative in ambito culturale ed è stata istituita una biblioteca popolare tutt’ora esistente.

Dopo qualche anno, il Circolo, che trova ispirazione negli ideali di solidarietà del padre gesuita Alberto Garau e di un gruppo di laici e obiettori di coscienza, ha sentito forte il bisogno di rafforzare il progetto iniziale, iniziato ad offrire un supporto e a fare da guida in ambito scolastico ai bambini e ragazzi Rom, attraverso il doposcuola pomeridiano.

L’associazione attraverso il servizio bibliotecario, si offre ancora oggi come centro di documentazione sul popolo e cultura Rom e sulla nonviolenza, tramite il prestito di libri e riviste e attraverso l’organizzazione di conferenze aperte alla cittadinanza. Per diversi anni, ha promosso di campi di teoria e pratica della nonviolenza, aperti a giovani di tutt’Italia durante l’estate, presso la casa in Quaresima di Lorica dove, ogni anno, si svolge anche il campo scuola italo-rom.

L’associazione sostiene i minori e le famiglie italo rom di Cosenza, attraverso il doposcuola pomeridiano da lunedì a venerdì dalle 15:00 alle 19:00 durante tutto l’anno scolastico. Nella prima parte si sostengono i ragazzi per acquisire un metodo di studio mentre nella seconda metà del pomeriggio, le attività vanno da quella sportiva, al laboratorio di pittura e teatrale, le uscite a tema e il giornalino. Vengono organizzati incontri mensili con le famiglie e riunioni periodiche nelle scuole di appartenenza dei bambini con colloqui con gli insegnanti.

Per le sue attività si avvale di volontari insegnanti, educatori, scout, volontari del servizio civile e dai soci dell’associazione ed anche attività socio educative (laboratori, percorsi di cittadinanza, teatro) e formazione volontari I Ricercatori del Laboratorio Co.Re hanno incontrato ed intervistato i Referenti del Circolo, gettando le basi per una collaborazione in progetti da avviare sul territorio sia con attività di animazione che attraverso la piattaforma Risorgimenti.lab e gli strumenti integrati digitali di cui permette l’utilizzo.

http://www.circoloculturalepopilia.org/index.php/cosa-facciamo

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa