aniti

Comunità dell'Area Grecanica. Lab

LE NEWS |

VIDEO |

  • CONOSCERE L’ASPROMONTE
    Un video-racconto della settimana escursionistica sull'Aspromonte Calabrese organizzata dalla SEV nel maggio 2007.
  • INCONTRO PARTENARIATO AREA GRECANICA
    Presentazione, discussione e condivisione delle Strategie di Sviluppo Locale per il Periodo di Programmazione 2014-2020.
  • NOTTE D’ESTATE LE CARETTA CARETTA
    Brancaleone, sito di nidificazione più produttivo d’Italia, ospita ogni estate uno degli spettacoli più emozionanti in natura.
 
I MAJIA. Laboratorio Arte Pubblica Pentedattilo

I MAJIA. Laboratorio Arte Pubblica Pentedattilo

"I MAIJA"_Sperimentazione e produzione di teatro sociale ed immagini fantastiche su luoghi, leggende, misteri e storie della Calabri Greca

Luglio - Settembre 2015

Responsabile Artistico: Stefania Gareri

Partner di Laboratorio: Pro-Penteidattilo - Borghi Solidali

 

Έna vγàggo ίχe … Una volta c’era …

 

Arroccati fra frane, gole e rocce, portano le tracce di un “..abbandono improvviso e lungamente preparato, scelto e necessario, fondato e pretestuoso, ostacolato ed incoraggiato, convinto e doloroso ”, di una fuga che pare solo accelerata dalle calamità naturali. Vito Teti, “Il senso dei luoghi: memoria e storia dei paesi abbandonati”.

 

Il Laboratorio – Progetto che porta il nome simbolico di I Majìa (Incantesimo) intende intervenire artisticamente sulla dimensione dello spopolamento e dell’abbandono che caratterizza i Borghi dell’Area Grecanica.Gli abitanti di questi villaggi sono scappati forse dalla condizione di isolamento ed autarchia in cui avevano vissuto, alla ricerca di una vita migliore. Una fuga lontano, all’estero, o a pochi passi, lungo le coste, dove nascono i paesi doppi. I doppi non assolvono però alla promessa di una vita migliore. Si frantumano le identità culturali. Ancora spaesamento. Forse i veri paesi fantasma non sono gli antichi borghi, ma piuttosto i nuovi doppi. Quali meccanismi riportano in vita i ruderi o, al contrario, li condannano al perpetuo deperimento? Queste rovine, le pietre, hanno una memoria, chiedono di essere interrogate, chiedono nuovamente la voce. Entreremo dunque in questo mondo, rintracceremo le comunità che vi avevano abitato attraverso i tratti identitari costituiti dal patrimonio mitologico, delle fiabe, dai “cunti” , nei quali si rinvengono gli elementi antropologici che riassumono un territorio nei suoi diversi aspetti culturali, sociali, economici. Ma da qui partiremo per costruire nuovi villaggi grecanici e, come i monaci basiliani, opereremo per restituire una nuova energia e nuove bellezze al territorio. Creare un nuovo “Cuntu” Grecanico, una nuova immagine dell’Area, che, dal punto di vista dell’immaginario e della cultura, ne recuperi la dimensione solare e costruttiva. Sarà questo L’InCantesimo che opereremo attraverso i laboratori proposti, un viaggio visionario nell’Area fra Immaginazione e Realtà, per adulti e piccini. Lo faremo attraverso le Arti Teatrale e Fotografiche, accompagnati da altri linguaggi artistici, come la musica, la narrazione e la scrittura, l’illustrazione e da studiosi di antropologia, archeologia, paesaggi, letteratura e scrittura grecanica. Nell’arco temporale luglio-settembre 2015, il Laboratorio Partecipato I Majia vedrà così la scrittura collettiva di una Fiaba, il primo dei Pentacunti Grecanici- Fiabe dallo Spopolamento da cui saranno tratti uno Spettacolo Teatrale Multimediale ed Installazioni Fotografiche. La Fiaba sarà strutturata in 5 Cunti ( da qui PentaCunti) dedicati ai 5 Borghi e Siti Pentedattilo, Fiumara Amendolea, Palizzi, Gallicianò, Bova.

Cunta! Crea e Ricrea!..Immagina Per la scrittura collettiva della Fiaba utilizzeremo una raccolta di fiabe del repertorio grecanico già esistente, i tradizionali “cunti”, anche sollecitando la memoria della comunità con giornate di racconto collettivo nelle piazze di Pentedattilo, così come la capacità di scrittura creativa dei giovani: infatti, la Piattaforma Risorgimenti offrirà uno spazio dedicato al progetto I Majia non solo per raccontare il progetto stesso, ma anche per la Creazione collaborativa di Fiabe e Cunti e Video Fantasy da parte dei giovani, che potranno contribuire con foto, disegni, scritti, voci, suoni.

Recita! Una Residenza Teatrale coinvolgerà i residenti dell’Area nell’allestimento dello Spettacolo Teatrale Multimediale che metterà in scena il PentaCuntu.

Immagina! I Workshop fotografici ci condurranno nella scoperta di Volti e Paesaggi fantastici. Il Laboratorio costituisce l’avvio di un percorso che, dal Primo PentaCuntu Grecanico e dal primo Spettacolo teatrale, proseguirà sulla strada dell’Immaginazione dei Cunti, delle Favole.


Ulteriori Informazioni

  • organizzazione: Associazione Aniti
  • email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • referente: Responsabile artistico del laboratorio: Stefania Gareri
loghi normativa