aniti

Comunità dell'Area Grecanica. Lab

LE NEWS |

VIDEO |

  • CONOSCERE L’ASPROMONTE
    Un video-racconto della settimana escursionistica sull'Aspromonte Calabrese organizzata dalla SEV nel maggio 2007.
  • INCONTRO PARTENARIATO AREA GRECANICA
    Presentazione, discussione e condivisione delle Strategie di Sviluppo Locale per il Periodo di Programmazione 2014-2020.
  • NOTTE D’ESTATE LE CARETTA CARETTA
    Brancaleone, sito di nidificazione più produttivo d’Italia, ospita ogni estate uno degli spettacoli più emozionanti in natura.
 
STAZIONI D'ASCOLTO. Laboratorio Arte Pubblica - Palizzi

STAZIONI D'ASCOLTO. Laboratorio Arte Pubblica - Palizzi

"Stazioni d'Ascolto di parole e silenzi"_Percorsi di estetica relazionale nell'Area Grecanica

Luglio - Settembre 2015

Responsabile Artistico: Giovanni Muraca

Partner di Laboratorio: cantinArtaud, Arti e Culture contemporanee, Lamezia Terme

 

“La sensazione che si avverte, inerpicandosi tra le tortuose strade che portano nei paesi grecanici di Calabria, è un senso di smarrimento sensoriale. Una sensazione fisica, corposa, del silenzio. Un silenzio che sembra portare il corpo a volare fino al mare”.

 

Nell’ottica di una poetica relazionale, saranno coinvolti gli abitanti di Palizzi, giovani e anziani – e specificatamente le scuole primarie - in un processo di creazione e realizzazione dell’evento, che diventa così collettivo, dove il fruitore assume un ruolo non solo di spettatore, ma diventa parte attiva dell’azione stessa in una dimensione partecipata e nel contempo protagonista e cosciente di un proprio ruolo sociale. In tale cornice prospettica, si vogliono sviluppare “contesti” laboratoriali, con gli abitanti del luogo, le scuole e le Accademie del territorio, attraverso i quali gli artisti e le altre figure coinvolte nella realizzazione del progetto, raccolgano, in una fase d’indagine preliminare, storie legate alla TERRA, memorie e silenzi dei LUOGHI – connesse al mondo vitivinicolo e non solo - al fine di poter usufruire di tali memorie per dar luogo ad una “restituzione” delle stesse, attraverso una progettazione comune che culminerà nella costruzione collettiva di installazioni (site-specific) – sia temporanee che permanenti – da realizzare nei vigneti e/o catoj, con materiali naturali ed ecosostenibili. Tutto ciò per creare un percorso che offra metaforicamente al fruitore uno spunto di riflessione sui principi fondanti la nostra identità, accompagnando idealmente e orientando le scelte a cui ogni giorno la società contemporanea costringe l’individuo nella costante tensione tra “globalizzazione e culture locali”, tra tradizione e innovazione. La metodologia verterà su processi di “osservazione partecipata” degli artisti coinvolti che frequenteranno i luoghi prescelti per un dato periodo, con uno sguardo “etnografico”, al fine di creare relazioni con gli abitanti del posto e acquisire elementi utili per la realizzazione dei site-specific, momento culminante di un processo creativo collettivo (GOM).


Ulteriori Informazioni

  • organizzazione: Associazione Aniti
  • email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • referente: Responsabile artistico del laboratorio: Giovanni Orlando Muraca
loghi normativa