aniti
START SOCIAL INNOVATION LAB

START SOCIAL INNOVATION LAB

08.03.14, Tiziana Crispino

Parte il Laboratorio territoriale di innovazione sociale del Reventino

La fase di indagine sociale continua attraverso la chiamata all'azione dei ragazzi che nel corso della prima fase di ricerca, presentazione del progetto e di osservazione partecipante hanno mostrato interesse verso il progetto di partecipazione civica che l'Associazione Aniti realizzerà nell'area territoriale del Reventino. La chiamata all'azione è stata diffusa attraverso i social network e la pubblicazione su Risorgimentilab tra le news in evidenza. Sono circa una dozzina i giovani cittadini che si sono presentati al primo incontro del Laboratorio. Come in tutti i percorsi di gruppo il primo incontro svoltosi presso la Mediateca comunale di Soveria Mannelli è stato concentrato prevalentemente sulla conoscenza dei partecipanti e la presentazione maggiormente dettagliata del progetto.

Dopo aver presentato Aniti e RisorgiMenti.Lab, si è deciso di dedicare un po' di tempo al concetto di Innovazione sociale che sembra suscitare molto interesse e curiosità tra i partecipanti. Nella seconda parte dell'incontro sono state presentate le finalità del Laboratorio e le modalità operative di svolgimento dello stesso.

Ogni due settimane si svolgeranno incontri itineranti nei tre Comuni partner di RisorgiMenti.Lab, Carlopoli, Decollatura e Soveria Manneli, che hanno aderito al progetto e che hanno deciso di impegnarsi affinchè si crei un movimento di giovani innovatori sociali a partire dalla sperimentazione di processi di partecipazione civica. Al fine di costruire una mappa di comunità attraverso il metodo del photovoice per rafforzare il senso di appartenenza è stata introdotta una prima attività che i giovani partecipanti dovranno svolgere in autonomia. Il primo compito assegnato ai ragazzi è stato quello di raccontare attraverso alcuni scatti fotografici i luoghi che per loro, giovani ventenni o quasi, rappresentano il loro modo di vivere il territorio, che per loro contano qualcosa dal punto di vista paesaggistico, emotivo, affettivo, che vorrebbero migliorare o che sanno per certo che se non esistessero più ne sentirebbero la mancanza. Per facilitare il compito è stata data una traccia con alcune domande da seguire per meglio esprimersi e centrare il tema. Tale compito sembra suscitare entusiasmo e curiosità anche se avranno certamente bisogno di essere supportati nel compito. L'appuntamento successivo si svolgerà a Carlopoli all'interno del Municipio e sarà l'occasione per raccogliere le riflessioni e i materiali prodotti dai giovani esploratori dell'innovazione sociale.

© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa