aniti
LA VALUTAZIONE PARTECIPATA

LA VALUTAZIONE PARTECIPATA

20.02.15, Mario Coscarello

Com’è andata la prima fase del Laboratorio della comunità di Arcavacata? Ecco quello che è emerso dai questionari!

Sostenere e realizzare progetti innovativi utili al territorio sono alcune delle finalità principali del progetto RisorgiMenti.Lab. Attraverso i vari strumenti della piattaforma è possibile immaginare l’avvio e l’attuazione di processi partecipati, che rispondono a reali bisogni di chi vive quotidianamente un determinato contesto.

Tuttavia, non è sempre facile individuare problematiche comuni, progetti condivisi, strategie efficaci. Nonostante l’impegno e il lavoro, spesso ci si scontra con vari ostacoli, con il poco tempo a disposizione, con visioni non sempre condivise su come affrontare le diverse criticità, che ci separano dal buon esito della realizzazione di un processo democratico, orizzontale, capace di rispondere alle differenti richieste e reali bisogni.

Sebbene le attività di Valutazione siano ritenute fondamentali per la comprensione dell’andamento delle attività progettuali, in generale non vengono effettuate.

Al contrario, il progetto RisorgiMenti.Lab, attraverso l’avvio di un processo sociale innovativo, ha posto molto attenzione a questa fase. Il gruppo di lavoro del progetto ha avviato, all’interno dei suoi Laboratori, un processo di Valutazione capace di analizzare l’andamento di un progetto in corso, sostenerlo, comprendere le eventuali criticità, correggerne in caso la direzione del percorso, individuare se necessario nuovi obiettivi e strategie.

Di recente si è conclusa la prima fase di Valutazione in itinere del Laboratorio della comunità universitaria di Arcavacata.

In seguito alla prima fase della ricerca sociale avviata, la progettazione delle attività, il coinvolgimento attivo di differenti soggetti (studenti, docenti, personale tecnico amministrativo, associazioni, ecc.), è stato condiviso con i membri del Laboratorio un processo di autovalutazione interna, con l’obiettivo di continuare al meglio le attività in corso.

Al fine di raccogliere i diversi pareri e opinioni dei partecipanti, è stato predisposto un questionario on line, semplice e immediato, che potesse racchiudere il grado di condivisione e di partecipazione al Laboratorio della comunità universitaria di Arcavacata.

Il questionario è stato pensato per raccogliere, a mente fredda, le impressioni di chi sta collaborando attivamente alle attività del progetto. L’analisi delle risposte ottenute è stata utile per definire la strategia, comprendere le criticità, valutare nuove proposte.

La finalità dello strumento della Valutazione vuole essere, in primo luogo, la creazione di un processo capace di far aumentare la consapevolezza e l’importanza dell’avvio di un percorso comune, orizzontale e democratico. Attraverso la partecipazione attiva, superando le logiche personalistiche, si può arrivare alla costruzione di percorsi che rispondono ad interessi collettivi e utili ai contesti territoriali.

Con il Laboratorio di Valutazione si vuole, pertanto, realizzare un processo partecipato a sostegno di differenti progetti, fare in modo che gli interessi collettivi prevalgano per l’interesse di tutti i diversi soggetti che vivono un determinato contesto.

Scarica il rapporto di valutazione in itinere del Laboratorio della comunità universitaria di Arcavacata di seguito allegato.  

Allegato:

Download
© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa