aniti

Attenzione

La storia e´ scaduta! Non si possono piu´ inserire contributi

PARTECIPAZIONE CIVICA

Fare impresa con i beni comuni

Laboratorio: Ambiente e Sostenibilità

Categoria Forum | Avviata il 25-05-2015 | Contributi n. 4 | Si conclude il 31-12-2015 | Partecipa

Descrizione

Vi racconto la storia del progetto Giovani&FuturoComune...

 

La Storia

Nel 2011 a Reggio Calabria viene realizzata la prima edizione del Calabria Day. Una giornata evento che mette insieme le storie positive della Calabria: aziende, associazioni, cooperative, amministrazioni locali, professionisti, scrittori e intellettuali si incontrano per ri-conoscersi e provare a lavorare insieme. Le loro storie affascinano centinaia di studenti delle scuole superiori, invitati a scoprire queste realtà positive. Il Calabria Day arriva così alla terza edizione nel 2013 a Castrovillari con l’obiettivo di costruire un progetto intorno al quale la rete delle storie positive calabresi possa lavorare e crescere. Viene individuato un obiettivo : prendere coscienza e valorizzare i beni comuni, costruendo un nuovo approccio affinché tali beni possano generare opportunità di crescita e lavoro. I Partners del Calabria Day decidono di affidare alla creatività dei giovani il compito di disegnare le idee di impresa che valorizzino socialmente ed economicamente i beni comuni. La rete del Calabria Day diventa la piattaforma per riprogettare l’uso dei beni comuni e restituirli alla responsabilità e alla cura della collettività.

Il Progetto

Il Progetto Giovani&FuturoComune si pone l’obiettivo di sviluppare nei giovani studenti delle scuole superiori interesse e competenze imprenditoriali con un focus specifico sulla valorizzazione dei beni comuni affinché questo patrimonio immenso della Calabria riscopra la propria utilità sociale e diventi generatore anche di utilità economica. Il Progetto viene affidato all’Associazione Goodwill, Partner del Calabria Day e viene apprezzato e cofinanziato dalla Fondazione Vodafone Italia. Allo stesso modo due Amministrazioni Comunali della stessa rete, il Comune di Marano Principato e il Comune di San Basile decidono di mettere due beni comuni a disposizione del progetto : l’Abbazia di San Basile e il Premio Pandosia. Il Progetto prevede una fase di formazione sui temi e gli strumenti del fare impresa, una fase di progettazione delle idee di impresa e una business competition che decreterà le due idee migliori alle quali sarà affidato un finanziamento di 20.000,00 euro per iniziare lo startup di impresa.

I protagonisti

I giovani under 18 sono i protagonisti di questo progetto. Perché? Questi giovani saranno la classe dirigente futura e sensibilizzarli sull’enorme patrimonio ambientale, artistico, culturale, sociale di un territorio crediamo sia molto importante affinché cambi l’approccio su tali beni rispetto ad un passato che ha lasciato nell’abbandono le più importanti risorse della Calabria. I giovani sono anche l’anello giusto per compattare una serie di attori sociali, economici e istituzionali intorno all’obiettivo di prendersi cura dei beni comuni provando ad essere tutti responsabili del loro destino. A tutto ciò si affianca l’obiettivo di fornire ai giovani un modello per approcciarsi concretamente al futuro lavorativo e formativo, riuscendo a scoprire, attraverso un percorso sull’imprenditorialità, i propri talenti e interessi. Formare cittadini responsabili e futuri professionisti in grado di scegliere con maggiore consapevolezza, anche a 18 anni, di studiare e provare a fare impresa migliorando il contesto in cui vivono.

I Partners

Questo progetto gode di un grande valore aggiunto : la presenza di una piattaforma di 108 realtà tra aziende, associazioni e amministrazioni in grado di attivare competenze e professionalità a supporto del percorso imprenditoriale dei giovani partecipanti. Dall’associazione capofila, Goodwill, che ha ampia esperienza nel settore della formazione per i giovani, ad Artemat, spinoff dell’Università della Calabria che ha organizzato i laboratori sul business plan e il business game; ci sono tante aziende che hanno preso parte concretamente al percorso formativo e di progettazione delle idee di impresa : Factory 3.0, ha curato il marketing e la comunicazione, Orme nel Parco ha guidato il brain storming per valorizzare l’Abbazia di San Basile; Dynematica, A di città di Rosarno, Moda Movie, NonFermarti, Trame Festival hanno arricchito l’orizzonte degli studenti raccontando come si progetta un’ azienda o un evento culturale in grado di generare impatto sociale ed economico. Tanti gli imprenditori che si sono confrontati con i giovani partecipanti: Fulvia Caligiuri, AU di Torre di Mezzo, Enzo Barbieri, imprenditore del settore turistico e alberghiero riconosciuto per avere creato il brand di Altomonte nel mondo quale borgo della cultura e del turismo di qualità; Stefania Emmanuele, con il suo progetto di Civita dove la cultura arberesche incontra il turismo che valorizza il patrimonio storico e lo rende un’esperienza emozionale unica. Tante personalità, tante storie e tante collaborazioni si sono avvicendate in questo progetto con un solo obiettivo: unire il meglio della Calabria per dare vita ad un progetto più grande quale è la ricostruzione del tessuto economico e sociale intorno ai tanti patrimoni di cui questa regione è ricca. Infine, Talent Garden Cosenza, lo spazio di coworking nel quale i giovani hanno creato le idee e nel quale esse avranno sede operativa.

Il futuro

Il futuro riparte dalla Business Competition del 5 giugno, una giornata nella quale i cinque Team delle scuole partecipanti presentano le idee di impresa per valorizzare l’Abbazia di San Basile e il Premio Pandosia di Marano Principato. E’ una giornata storica nella quale dimostriamo che un modello diverso, più completo, di scuola è possibile. Dimostriamo che anche a 18 anni in questo Paese e in Calabria si può provare a fare impresa utilizzando le risorse che un territorio mette a disposizione. Dimostriamo che si può fare rete in una regione di cui si racconta quasi sempre solo ‘ndrangheta e malaffare. In questa giornata, nuovi e importanti partner si aggiungono per supportare i giovani che fanno impresa con i beni comuni, la Regione Calabria, l’Università della Calabria e personalità come Luca Tesauro, del Giffoni Festival, Francesco Mannino di Officine Culturali, il Preside Digital Champion Salvatore Giuliano, lo startupper Manuel Meinardi, la rete di Talent Garden Cosenza e dei Comuni della Calabria che vorranno sperimentare questo modello e arricchirlo per generare opportunità nel proprio contesto.

 

Ora tocca a VOI

Diteci cosa ne pensate del progetto!

Obiettivi

Obiettivo del progetto è stimolare il protagonismo dei giovani nella costruzione di un modello sociale ed economico positivo della Calabria, basato sulla legalità, il rispetto delle persone e la valorizzazione delle risorse del territorio.

Contributi alla Storia

Seleziona:
Ricerca Contributi

chiave
dal..
al..
Inserito da Pandosia Earth il 21/09/2015

Premio Pandosia

Il Premio Pandosia inizia nel lontano 1981, con un’estemporanea di pittura da un’idea del maestro Cesare Baccelli e di Pietro Tenuta, allora sindaco di Marano Principato. Il Premio, giunto alla XXVIII edizione, nasce dalla volontà di innovare e rinnovare gli spazi urbani attraverso il......leggi tuttoIl Premio Pandosia inizia nel lontano 1981, con un’estemporanea di pittura da un’idea del maestro Cesare Baccelli e di Pietro Tenuta, allora sindaco di Marano Principato. Il Premio, giunto alla XXVIII edizione, nasce dalla volontà di innovare e rinnovare gli spazi urbani attraverso il ritorno alla terra. Questo lungo viaggio ha messo a disposizione del Comune di Marano Principato un patrimonio artistico di immenso valore, fruibile da tutti, grazie alla realizzazione della Pinacoteca Comunale all’interno del Centro Cesare Baccelli. Nonostante piccole modifiche nel corso degli anni, il focus del premio rimane immutato: dare ai giovani artisti emergenti l'occasione di farsi conoscere e crescere grazie al confronto con la giuria e il pubblico. Tantissimi gli artisti di fama che hanno valorizzato il Premio Pandosia e quelli che sono diventati famosi grazie ad esso: Fazzini, Legato e Turchiaro sono solo alcuni esempi. Negli ultimi anni hanno collaborato attivamente alla realizzazione del Premio i maestri Alfredo Maiorino e Giulio Telarico, vincitori rispettivamente delle edizioni 2010 e 2012 premiati, come da tradizione, con la statuetta raffigurante il dio Pan, opera dello stesso Baccelli. Nel 2015 il comitato promotore, costituito dal Comune di Marano Principato, dal Centro Turistico Giovanile Gruppo Pandosia e da un erede della famiglia Baccelli, ha affidato l’organizzazione del Premio al gruppo di giovani di Pandosia eARTh, vincitore della business competition organizzata da Giovani&Futuro Comunenell’ambito della riqualificazione dei beni comuni. Grazie alla nuova organizzazione, l’edizione 2015 vuole rendere più fresco e attrattivo il Premio, dando vita ad un evento artistico unico in Italia, di immensa portata sia da un punto di vista sociale sia culturale. Il Premio si apre a livello internazionale grazie alle collaborazioni con enti formativi, mettendo a disposizione dei partecipanti ospitalità, spazi e workshop condivisi. Questa nuova edizione vuole sensibilizzare i cittadini, attraverso l’arte, sui temi dell’ecosostenibilità, dell’integrazione e del confronto tra culture diverse promuovendo e valorizzando il territorio e l’economia locale. L’edizione 2015 è ricca di novità! Sono state scelte infatti delle zone di Marano Principato, che poco sfuttate o poco funzionali, attraverso l’opera dell’artista, diventeranno nuovi centri di aggregazione sociale o comunque contribuiranno a rendere più vivo e forte il senso di appartenenza della comunità al proprio territorio. Arte che quindi diventa strumento di decoro urbano. Artisti che diventano parte di un territorio venendo a contatto con le abitudini e i modi di vivere del paese, creando le opere in loco. Gli artisti inoltre saranno giudicati da tre giurie: quella di qualità, quella della stampa e infine la giuria popolare, attraverso cui tutti gi interessati potranno essere giudici per un giorno e decretare uno dei tre vincitori del Premio. Grazie alla collaborazione con Gallerie private prestigiose di Firenze e di Cosenza nonchè grazie al Centro Bacelli a breve sede della pinacoteca di Marano Principato, i vincitori potranno esporre le loro opere ad un pubblico più ampio e vario. Terra, Arte e Comunità, sono questi li elementi che caratterizzano la nuova edizione del Premio Pandosia. Tutte le altre informazioni, il bando di partecipazione e l’application form per diventare giudice per un giorno sono disponibili sul sito ufficiale www.premiopandosia.it
Tag: PremioPandosia; art; music; creativity; comunità;
Inserito da Anna De Caro il 27/05/2015

Presentazione Progetto Giovani & Futuro Comune

Il Progetto Giovani & Futuro Comune ha l'obiettivo di stimolare il protagonismo dei giovani nella costruzione di un modello sociale ed economico in Calabria.
Tag: progettogiovani&futurocomune;beninonutilizzati;goodwillteam;fondazionevodafoneitalia;forumrisorgimeti.lab

Visualizza altri Contributi alla Storia...
© 2012 Associazione ANITI - Impresa Sociale - Sede Legale Via G. Spagnolio n.30 - 89128 Reggio Calabria - Partita IVA n. 02735380806
loghi normativa